• WE SPEAK ENGLISH AND FRENCH
  • SERVIZIO CLIENTI (+39) 080 534 38 01
  • SPEDIZIONI IN 48 ORE
Chiudi
Menu

Tavola Da Snowboard Frontier Jones 

JONES FRONTIER
Hey rider, qui trovi in sintesi tutto quello che devi sapere sulla TAVOLA JONES FRONTIER
.la Frontier ha un obiettivo, rendere divertente la giornata se cerchi galleggiamento e precisione ma non vuoi rinunciare a manovrabilità ed appoggi su accumuli, bordo pista e side hits. La costruzione è importante con una base 3D ed un profilo direzionato che aiutano nel surfare la neve fresca con agilità, il core non troppo carico è perfetto sulle nevi dismesse e restituisce sensazioni di stabilità ed intuitività quando provi appoggi e tricks.

TAVOLA FRONTIER JONES
FRONTIER, TAVOLA da UOMO di JONES che spacca. I colori delle solette possono essere alternati in modo casuale tra quelli proposti nell'immagine prodotto.
FRONTIER Directional Rocker Profile: un camber ibrido con una punta più rockerata rispetto alla coda e un camber classico tra gli attacchi. La punta rialzata aiuta il galleggiamento e la manovrabilità, mentre quello in coda aiuta a mantenere la risposta e la stabilità di una tavola normale evitando le varie slaminate.
FRONTIER FSC Classic core Core: pioppo, pioppo e ancora pioppo, così è fatto questo core un po' come ai vecchi tempi. Legno premium che offre pop divertenti, un flex costante lungo tutta la tavola e ottima resistenza.
FRONTIER Biax Fiberglass : grazie alle fibre di vetro posizionate a 90 la tavola ottiene pop senza pregiudicare la manovrabilità e la facilità nei trick.
FRONTIER Eco-Plastic Topsheet : topsheet composto da bio plastiche che lo rendono leggerissimo, resistente a graffi e urti e idrorepellente. In più salvi le balene.
FRONTIER Oversizes recycled edges : Bordi in acciaio riciclato sovradimensionati per una maggiore durabilità e una maggiore sostenibilità della produzione
FRONTIER Wend Natural Wax : Le tavole Jones sono pronte per essere utilizzate appena uscite dal negozio e sono sciolinate in produzione con cera naturale WEND
FRONTIER Factory Tuned : Tutte le tavole da snowboard Jones sono de-tuned in punta e in coda, in modo da poter passare direttamente dal negozio alla montagna.
FRONTIER Forever Flex : Il Forever Flex è un processo di fabbricazione che aiuta a stabilizzare il profilo di flex e rocker di una tavola per tutta la sua durata. Le nostre tavole finiscono le prime fasi di produzione leggermente irriggidite e poi vengono "rodate" con macchinari specializzati che macchinari specializzati che simulano l'uso estremo della tavola. Flettendo le fibre fresche della tavola e l'epossidica in fabbrica, i materiali si assestano nella loro disposizione finale come se si usasse la tavola per 20 giorni. Questo processo ci aiuta a ridurre le tolleranze di produzione in modo che la tavola che acquistate abbia un profilo di flex e di rocker più precisi, che si modificheranno meno con l'uso della tavola.
Solo su Fresh Farm lo trovi con il maggior sconto online e hai la garanzia del miglior prezzo.

Scegli la tua attrezzatura e vieni a provarla con la Farmily ad uno degli snowcamp di Fresh Farm!!!

SHAPE
Direct
DIRECTIONAL
Le tavole Directional hanno una direzionalità leggera o più accentuata, ed una sciancratura calibrata per favorire un riding più aggressivo col piede preferito. La sciancratura è quindi asimmetrica, la tavola in questione risulterà estremamente stabile e potente in pista come anche in stacco/atterraggio dalle strutture più importanti, ed avrà un ottimo galleggiamento in neve fresca. Le sensazioni in switch sono comunque molto buone, sono tavole consigliate ad utenti che cercando prestazioni in conduzione senza sacrificare la possibilità di atterraggi in rotazione.
PROFILO
Rocker Camber Rocker
ROCKER CAMBER ROCKER
Profilo dalla grande tenuta, con una maneggevolezza aumentata grazie ai rocker e sicuramente una propensione alla fresca non indifferente.
GENERE
Man
Questo prodotto è indicato per i boys.
FLEX
6
FLEX MEDIO EQUILIBRATO
È il valore che indica la resistenza alla flessione di uno snowboard. Una tavola rigida (flex alto) è più reattiva e conferisce una risposta più immediata, sicura e stabile mentre una tavola morbida (flex basso) è più maneggevole e votata all'esecuzione di manovre freestyle.
STILE DI RIDING
All
Tavola per un utilizzo All Mountain sicura e stabile in pista e performante in freeride fuori pista.
LARGHEZZA
STANDARD
Tavola di larghezza standard adatta per piedi fino a 45 circa.

COME SCEGLIERE LA TAVOLA DA SNOWBOARD?

Tralasciando la questione taglia e larghezza, che puoi selezionare facilmente nel nostro configuratore a seconda del tuo tipo di riding, vediamo insieme gli aspetti fondamentali di una tavola.

IL CAMBER

Il camber è la curvatura che assume la tavola quando la appoggiate su una superficie piana dalla parte della soletta, ed a seconda del tipo di piega avrà caratteristiche differenti.
Esaminiamo i vari tipi di camber insieme allora!

CAMBER TRADIZIONALE

Un ponte classico, con punti di contatto sulla neve lontani dagli attacchi. Questo arco scarica il vostro peso esattamente sui punti di contatto sulla neve, amplificando la forza impressa alla lamina. Per questo motivo è sicuramente il camber più preciso e che garantisce miglior tenuta. Inoltre, essendo appunto un arco, immagazzina la forza impressa dalle vostre gambine e vi spara come una freccia al minimo accenno di ollie. Su che tavole troviamo quindi il camber tradizionale? Ovvio, su tavole che necessitano di tenuta, precisione, potenza. Qualcuno ha detto tavole freeride-speed? Certo, ma anche le tavole allmountain vanno matte per questa costruzione così come alcune tavole freestyle di alto livello.

CAMBER INVERSO, BANANA, ROCKER

Prendi il camber, dille che l’ami, rovescialo come una tartaruga ed otterrai il rocker. Con caratteristiche all’opposto del suo predecessore scarica il peso del rider lontano dalla neve, ottenendo una tavola facilissima da manovrare. Purtroppo i vantaggi sono finiti, perchè la nostra tavola avrà poca tenuta in pista, poca risposta e poca precisione in atterraggio dai salti. Utilizzano questo tipo di profilo quasi solo tavole freestyle indicate per il jibbing.

CAMBER FLAT

Esattamente come avranno capito i più perspicaci di voi (ovvero pochi) qui abbiamo i vantaggi dei due camber precedenti minimizzandone i punti critici. La lamina è tutta a contatto con la neve ma non è precaricata da una forma ad arco, quindi buona tenuta, buon pop, buona precisione,buona manovrabilità. Questa è proprio quella che chiamiamo la giusta via di mezzo. Le tavole che utilizzano questo tipo di profilo sono generalmente tavole freestyle assolutamente tuttofare, con le quali aspettarsi ottime prestazioni ovunque le portiate.

CAMBER IBRIDI

Cosa succederà mai se uniamo camber tradizionale al centro e rocker in punta e coda detto anche camrock, o rocker-camber-rocker? Otteniamo una tavola dalla grande tenuta, con una maneggevolezza aumentata grazie ai rocker, e sicuramente una propensione alla fresca non indifferente. Su quali tavole usereste questo profilo? Io direi su tavole freestylegrintose ma mai difficili e magari su tavole allmountain veramente tuttofare. Possiamo fare lo stesso gioco con il flat ed il rocker (rocker-flat-rocker), andando a creare un ibrido simile al camrock ma con più manovrabilità.. Quindi tavole freestyle a go-go ma anche qualche tavola allmountain più permissiva. E se invece provassimo a sollevare il flat tramite due zone cardine, cosa succederebbe? Beh otterremmo uno dei profili più interessanti nel mondo snowboard:

ROCK-OUT CAMBER

Grande tenuta e grande pop tipici del camber tradizionale, che un pò imita, ma facilità tipica del flat. E’ un camber praticamente ubiquitario (sette punti conoscenza per questa parola) che troviamo dalle tavole freestylepassando per le allmountainfino ad alcune freeride.

GULLWING o FLYING V

Ovvero rocker in mezzo, camber sotto gli attacchi e poi ancora rocker. Tavole sicuramente molto facili ai primi utilizzi ma che possono mostrare qualche limite in precisione e tenuta, nonostante i camber sotto gli attacchi la forma generale della tavola è quella del rocker ed infatti le sue caratteristiche sulla neve lo ricordano.

TBT o TRIPLE BASE TECHNOLOGY

Con questa forma otteniamo tavole dai flat trick facili, che perdonano molto e consentono un approccio morbido alle curve.

CAMBER DIREZIONATO

Ora ci siamo limitati a mettere e togliere profili diversi senza considerare la simmetria della tavola, ma come sarebbe se vi dicessi che... i profili si possono spostare avanti o indietro per ottenere un camber direzionato? Prendete un profilo camrock, spostate il camber sotto l’attacco posteriore ed allungate il rocker in punta. Ottima tenuta, controllo della tavola, con quel rocker enorme galleggerete come motoscafi ed avrete curve super progressive. Fico! Tipico delle tavole freeride speed è perfetto per incursioni in fresca e grandi pieghe in pista. Allo stesso modo possiamo spostare indietro il flat, ma insomma ormai siete più bravi di me e, soprattutto, avrete un elemento ulteriore per scegliere la vostra prossima tavola.

LO SHAPE

La classificazione è ovviamente riferita al centro geometrico della tavola, ma per comodità prenderemo in considerazione le boccolature degli attacchi.

TWIN TIP

Una tavola twin-tip avrà punta e coda esattamente identiche, quindi boccolature esattamente centrate rispetto alla forma della tavola. E’ un tipo di profilo che offre grande manovrabilità ed ottime sensazioni in switch, per questo è la scelta di chi passa ore ed ore in park o semplicemente a cercare trick e manovre ovunque.

TWIN LIKE

Le tavole Twin Like hanno una leggera direzionalità con arretramento delle boccole, ed una sciancratura centrata rispetto alla posizione del rider. Hanno proprietà molto simili alle twin, con ottime sensazioni anche in switch. Sono stabili in velocità e dal buon galleggiamento, favorendo l'andatura con il tuo piede principale senza svantaggiare troppo l'altro. Sono ottime scelte per cominciare (favoriscono l'apprendimento con il tuo piede) ma ritroviamo la stessa soluzione anche su molti pro model e tavole top, perchè queste tavole sono in grado di rispondere con sicurezza e stabilità alle esigenze dei rider più navigati che hanno una buona padronanza della conduzione in tutte le sue forme.

DIRECTIONAL TWIN

Le tavole Directional Twin hanno una direzionalità leggera o più accentuata, ed una sciancratura calibrata per favorire un riding più aggressivo col piede preferito. La sciancratura è quindi non simmetrica, la tavola in questione risulterà estremamente stabile e potente in pista come anche in stacco/atterraggio dalle strutture più importanti, ed avrà un ottimo galleggiamento in neve fresca. Le sensazioni in switch non saranno ottime come le Twin o le Twin Like, sono tavole consigliate ad utenti più esperti che padroneggiano andatura forward e switch, cercando prestazioni in conduzione senza sacrificare la possibilità di atterraggi in rotazione.

DIRECTIONAL TAPERED

Le tavole Tapered oltre alla direzionalità, solitamente accentuata, e ad una sciancratura studiata per la conduzione in pista o fresca hanno una asimmetria evidente nella larghezza di punta e coda. La punta più larga rispetto alla coda garantisce un galleggiamento superiore ed una stabilità in velocità ottima, consentendo al costruttore di calibrare sciancrature che garantiscono una altissima resa in uscita di curva per non perdere velocità nelle transizioni. Sono veri e propri mostri da neve fresca e da carving/velocità in pista, e spesso nei modelli da powder evolvono le loro forme con code tagliate o modellate con le forme più fantasiose. L'andatura in switch è possibile ma non estremamente intuitiva e soprattutto poco utile, se non per chiudere qualche bel trick ed impressionare i vostri amici che sono ancora bloccati ai preconcetti sulle twin.

INDICAZIONI SULLA GRAFICA DELLA TAVOLA

La grafica dello snowboard è sempre rappresentata dall'immagine più a sinistra. Potrebbero variare piccoli dettagli di stampa come la misura (ES 152, 155, ecc.)

La parte della soletta o base è rappresentata dall'/le immagine/i sulla destra. Nel caso di soletta costruita "a mosaico" la disposizione dei colori potrebbe variare (ES: base nera/scritta bianca o base bianca/scritta nera). I colori delle basi vengono spediti random. Se hai una preferenza colore di base, puoi indicarlo nel campo "note" del tuo ordine: qualora sia disponibile, invieremo quello; qualora non lo fosse invieremo la variante disponibile.
Per qualsiasi dubbio, contattaci all'assistenza clienti

 

GUIDA ALLE TAGLIE DELLO SNOWBOARD

Abbiamo deciso di creare questa sezione del sito per rendere più facile la scelta della misura giusta per il vostro snowboard e per rendere le cose un po' più chiare.

IL BUON CONSIGLIO

Prima di tutto, smetti di scegliere la tua tavola in base alla tua taglia (non siamo sciatori, la storia della tavola che deve arrivare tra il mento e il naso è una leggenda!) Non ascoltare il tizio che ti ha affittato una "porta" sulle piste.

Quando si sceglie uno snowboard, l'altezza conta marginalmente mentre i parametri fondamentali da tenere in mente sono la dimensione dello scarpone, il peso del rider, l'uso e perché no la grafica perché la terremo sotto il naso per ore.

Ma prima ancora di parlare di tecnica, un consiglio personale, cerca di essere obiettivo valutando il tuo livello di pratica e il numero di ore che passi sullo snowboard (quelle passate in gondola non contano!) per evitare di sprecare denaro o di utilizzare un'attrezzatura poco adatta alle tue reali esigenze.

LA DIMENSIONE DELLO SCARPONE

Questo valore è fondamentale perché restringe la nostra gamma di scelte e ci indirizza immediatamente verso il tipo di tavola più adatto. In effetti, ci sono 4 categorie di tavole sul mercato, classificate secondo la larghezza della tavola:


STRETTA per coloro che hanno i piedi di fata

STANDARD quindi la maggior parte delle tavole in circolazione

MID-WIDE per quelli con un numero di scarpe tra il 44 e il 45

WIDE per taglie superiori a 45

È consigliabile scegliere una tavola che possa accogliere al meglio la combo attacchi + scarponi senza esagerare in nessuna delle due direzioni: una tavola troppo stretta porterebbe le dita dei piedi e i talloni a contatto con la neve ad ogni cambio di spigolo e sarebbe quindi inutilizzabile una volta presa confidenza con le curve.
Allo stesso modo, una tavola troppo grande sarebbe molto ingombrante e poco reattiva, insomma, scomoda e ingombrante da girare.

IL PESO DEL RIDER

Questa è la seconda variabile che dobbiamo assolutamente prendere in considerazione nella scelta della nostra futura attrezzatura. Le schede di solito hanno indicazioni molto precise sul range di peso e sull'uso prevalente (questo foglio incollato sulla tavola aiuta a capire) ed è bene cercare di evitare soluzioni inappropriate. Lo stesso vale per la lunghezza, una tavola troppo corta non sarebbe in grado di fornire il supporto necessario e una troppo lunga ci farebbe faticare inutilmente nella fase di ride.

Con le nuove attrezzature introdotte negli ultimi anni, si può pensare di utilizzare senza problemi una tavola un po' più corta di qualche anno fa.

Detto questo, si può giocare un po' con i centimetri, tenendo conto che in linea di principio per un uso all mountain / freeride la tavola dovrebbe essere più lunga e più rigida per garantire velocità e stabilità quando si maneggia e galleggia in fresca. La tavola freestyle è generalmente più corta, più morbida e più reattiva, con qualità di flex e twist che danno molta spinta nell'esecuzione dei trick.

Impact Shop Jones Official Dealer 

Tavola Da Snowboard Frontier Jones
Produttore: JONES SNOWBOARD
*
£ 442,46
£ 353,79
- +

Tavola Da Snowboard Frontier Jones 

JONES FRONTIER
Hey rider, qui trovi in sintesi tutto quello che devi sapere sulla TAVOLA JONES FRONTIER
.la Frontier ha un obiettivo, rendere divertente la giornata se cerchi galleggiamento e precisione ma non vuoi rinunciare a manovrabilità ed appoggi su accumuli, bordo pista e side hits. La costruzione è importante con una base 3D ed un profilo direzionato che aiutano nel surfare la neve fresca con agilità, il core non troppo carico è perfetto sulle nevi dismesse e restituisce sensazioni di stabilità ed intuitività quando provi appoggi e tricks.

TAVOLA FRONTIER JONES
FRONTIER, TAVOLA da UOMO di JONES che spacca. I colori delle solette possono essere alternati in modo casuale tra quelli proposti nell'immagine prodotto.
FRONTIER Directional Rocker Profile: un camber ibrido con una punta più rockerata rispetto alla coda e un camber classico tra gli attacchi. La punta rialzata aiuta il galleggiamento e la manovrabilità, mentre quello in coda aiuta a mantenere la risposta e la stabilità di una tavola normale evitando le varie slaminate.
FRONTIER FSC Classic core Core: pioppo, pioppo e ancora pioppo, così è fatto questo core un po' come ai vecchi tempi. Legno premium che offre pop divertenti, un flex costante lungo tutta la tavola e ottima resistenza.
FRONTIER Biax Fiberglass : grazie alle fibre di vetro posizionate a 90 la tavola ottiene pop senza pregiudicare la manovrabilità e la facilità nei trick.
FRONTIER Eco-Plastic Topsheet : topsheet composto da bio plastiche che lo rendono leggerissimo, resistente a graffi e urti e idrorepellente. In più salvi le balene.
FRONTIER Oversizes recycled edges : Bordi in acciaio riciclato sovradimensionati per una maggiore durabilità e una maggiore sostenibilità della produzione
FRONTIER Wend Natural Wax : Le tavole Jones sono pronte per essere utilizzate appena uscite dal negozio e sono sciolinate in produzione con cera naturale WEND
FRONTIER Factory Tuned : Tutte le tavole da snowboard Jones sono de-tuned in punta e in coda, in modo da poter passare direttamente dal negozio alla montagna.
FRONTIER Forever Flex : Il Forever Flex è un processo di fabbricazione che aiuta a stabilizzare il profilo di flex e rocker di una tavola per tutta la sua durata. Le nostre tavole finiscono le prime fasi di produzione leggermente irriggidite e poi vengono "rodate" con macchinari specializzati che macchinari specializzati che simulano l'uso estremo della tavola. Flettendo le fibre fresche della tavola e l'epossidica in fabbrica, i materiali si assestano nella loro disposizione finale come se si usasse la tavola per 20 giorni. Questo processo ci aiuta a ridurre le tolleranze di produzione in modo che la tavola che acquistate abbia un profilo di flex e di rocker più precisi, che si modificheranno meno con l'uso della tavola.
Solo su Fresh Farm lo trovi con il maggior sconto online e hai la garanzia del miglior prezzo.

Scegli la tua attrezzatura e vieni a provarla con la Farmily ad uno degli snowcamp di Fresh Farm!!!

SHAPE
Direct
DIRECTIONAL
Le tavole Directional hanno una direzionalità leggera o più accentuata, ed una sciancratura calibrata per favorire un riding più aggressivo col piede preferito. La sciancratura è quindi asimmetrica, la tavola in questione risulterà estremamente stabile e potente in pista come anche in stacco/atterraggio dalle strutture più importanti, ed avrà un ottimo galleggiamento in neve fresca. Le sensazioni in switch sono comunque molto buone, sono tavole consigliate ad utenti che cercando prestazioni in conduzione senza sacrificare la possibilità di atterraggi in rotazione.
PROFILO
Rocker Camber Rocker
ROCKER CAMBER ROCKER
Profilo dalla grande tenuta, con una maneggevolezza aumentata grazie ai rocker e sicuramente una propensione alla fresca non indifferente.
GENERE
Man
Questo prodotto è indicato per i boys.
FLEX
6
FLEX MEDIO EQUILIBRATO
È il valore che indica la resistenza alla flessione di uno snowboard. Una tavola rigida (flex alto) è più reattiva e conferisce una risposta più immediata, sicura e stabile mentre una tavola morbida (flex basso) è più maneggevole e votata all'esecuzione di manovre freestyle.
STILE DI RIDING
All
Tavola per un utilizzo All Mountain sicura e stabile in pista e performante in freeride fuori pista.
LARGHEZZA
STANDARD
Tavola di larghezza standard adatta per piedi fino a 45 circa.

COME SCEGLIERE LA TAVOLA DA SNOWBOARD?

Tralasciando la questione taglia e larghezza, che puoi selezionare facilmente nel nostro configuratore a seconda del tuo tipo di riding, vediamo insieme gli aspetti fondamentali di una tavola.

IL CAMBER

Il camber è la curvatura che assume la tavola quando la appoggiate su una superficie piana dalla parte della soletta, ed a seconda del tipo di piega avrà caratteristiche differenti.
Esaminiamo i vari tipi di camber insieme allora!

CAMBER TRADIZIONALE

Un ponte classico, con punti di contatto sulla neve lontani dagli attacchi. Questo arco scarica il vostro peso esattamente sui punti di contatto sulla neve, amplificando la forza impressa alla lamina. Per questo motivo è sicuramente il camber più preciso e che garantisce miglior tenuta. Inoltre, essendo appunto un arco, immagazzina la forza impressa dalle vostre gambine e vi spara come una freccia al minimo accenno di ollie. Su che tavole troviamo quindi il camber tradizionale? Ovvio, su tavole che necessitano di tenuta, precisione, potenza. Qualcuno ha detto tavole freeride-speed? Certo, ma anche le tavole allmountain vanno matte per questa costruzione così come alcune tavole freestyle di alto livello.

CAMBER INVERSO, BANANA, ROCKER

Prendi il camber, dille che l’ami, rovescialo come una tartaruga ed otterrai il rocker. Con caratteristiche all’opposto del suo predecessore scarica il peso del rider lontano dalla neve, ottenendo una tavola facilissima da manovrare. Purtroppo i vantaggi sono finiti, perchè la nostra tavola avrà poca tenuta in pista, poca risposta e poca precisione in atterraggio dai salti. Utilizzano questo tipo di profilo quasi solo tavole freestyle indicate per il jibbing.

CAMBER FLAT

Esattamente come avranno capito i più perspicaci di voi (ovvero pochi) qui abbiamo i vantaggi dei due camber precedenti minimizzandone i punti critici. La lamina è tutta a contatto con la neve ma non è precaricata da una forma ad arco, quindi buona tenuta, buon pop, buona precisione,buona manovrabilità. Questa è proprio quella che chiamiamo la giusta via di mezzo. Le tavole che utilizzano questo tipo di profilo sono generalmente tavole freestyle assolutamente tuttofare, con le quali aspettarsi ottime prestazioni ovunque le portiate.

CAMBER IBRIDI

Cosa succederà mai se uniamo camber tradizionale al centro e rocker in punta e coda detto anche camrock, o rocker-camber-rocker? Otteniamo una tavola dalla grande tenuta, con una maneggevolezza aumentata grazie ai rocker, e sicuramente una propensione alla fresca non indifferente. Su quali tavole usereste questo profilo? Io direi su tavole freestylegrintose ma mai difficili e magari su tavole allmountain veramente tuttofare. Possiamo fare lo stesso gioco con il flat ed il rocker (rocker-flat-rocker), andando a creare un ibrido simile al camrock ma con più manovrabilità.. Quindi tavole freestyle a go-go ma anche qualche tavola allmountain più permissiva. E se invece provassimo a sollevare il flat tramite due zone cardine, cosa succederebbe? Beh otterremmo uno dei profili più interessanti nel mondo snowboard:

ROCK-OUT CAMBER

Grande tenuta e grande pop tipici del camber tradizionale, che un pò imita, ma facilità tipica del flat. E’ un camber praticamente ubiquitario (sette punti conoscenza per questa parola) che troviamo dalle tavole freestylepassando per le allmountainfino ad alcune freeride.

GULLWING o FLYING V

Ovvero rocker in mezzo, camber sotto gli attacchi e poi ancora rocker. Tavole sicuramente molto facili ai primi utilizzi ma che possono mostrare qualche limite in precisione e tenuta, nonostante i camber sotto gli attacchi la forma generale della tavola è quella del rocker ed infatti le sue caratteristiche sulla neve lo ricordano.

TBT o TRIPLE BASE TECHNOLOGY

Con questa forma otteniamo tavole dai flat trick facili, che perdonano molto e consentono un approccio morbido alle curve.

CAMBER DIREZIONATO

Ora ci siamo limitati a mettere e togliere profili diversi senza considerare la simmetria della tavola, ma come sarebbe se vi dicessi che... i profili si possono spostare avanti o indietro per ottenere un camber direzionato? Prendete un profilo camrock, spostate il camber sotto l’attacco posteriore ed allungate il rocker in punta. Ottima tenuta, controllo della tavola, con quel rocker enorme galleggerete come motoscafi ed avrete curve super progressive. Fico! Tipico delle tavole freeride speed è perfetto per incursioni in fresca e grandi pieghe in pista. Allo stesso modo possiamo spostare indietro il flat, ma insomma ormai siete più bravi di me e, soprattutto, avrete un elemento ulteriore per scegliere la vostra prossima tavola.

LO SHAPE

La classificazione è ovviamente riferita al centro geometrico della tavola, ma per comodità prenderemo in considerazione le boccolature degli attacchi.

TWIN TIP

Una tavola twin-tip avrà punta e coda esattamente identiche, quindi boccolature esattamente centrate rispetto alla forma della tavola. E’ un tipo di profilo che offre grande manovrabilità ed ottime sensazioni in switch, per questo è la scelta di chi passa ore ed ore in park o semplicemente a cercare trick e manovre ovunque.

TWIN LIKE

Le tavole Twin Like hanno una leggera direzionalità con arretramento delle boccole, ed una sciancratura centrata rispetto alla posizione del rider. Hanno proprietà molto simili alle twin, con ottime sensazioni anche in switch. Sono stabili in velocità e dal buon galleggiamento, favorendo l'andatura con il tuo piede principale senza svantaggiare troppo l'altro. Sono ottime scelte per cominciare (favoriscono l'apprendimento con il tuo piede) ma ritroviamo la stessa soluzione anche su molti pro model e tavole top, perchè queste tavole sono in grado di rispondere con sicurezza e stabilità alle esigenze dei rider più navigati che hanno una buona padronanza della conduzione in tutte le sue forme.

DIRECTIONAL TWIN

Le tavole Directional Twin hanno una direzionalità leggera o più accentuata, ed una sciancratura calibrata per favorire un riding più aggressivo col piede preferito. La sciancratura è quindi non simmetrica, la tavola in questione risulterà estremamente stabile e potente in pista come anche in stacco/atterraggio dalle strutture più importanti, ed avrà un ottimo galleggiamento in neve fresca. Le sensazioni in switch non saranno ottime come le Twin o le Twin Like, sono tavole consigliate ad utenti più esperti che padroneggiano andatura forward e switch, cercando prestazioni in conduzione senza sacrificare la possibilità di atterraggi in rotazione.

DIRECTIONAL TAPERED

Le tavole Tapered oltre alla direzionalità, solitamente accentuata, e ad una sciancratura studiata per la conduzione in pista o fresca hanno una asimmetria evidente nella larghezza di punta e coda. La punta più larga rispetto alla coda garantisce un galleggiamento superiore ed una stabilità in velocità ottima, consentendo al costruttore di calibrare sciancrature che garantiscono una altissima resa in uscita di curva per non perdere velocità nelle transizioni. Sono veri e propri mostri da neve fresca e da carving/velocità in pista, e spesso nei modelli da powder evolvono le loro forme con code tagliate o modellate con le forme più fantasiose. L'andatura in switch è possibile ma non estremamente intuitiva e soprattutto poco utile, se non per chiudere qualche bel trick ed impressionare i vostri amici che sono ancora bloccati ai preconcetti sulle twin.

INDICAZIONI SULLA GRAFICA DELLA TAVOLA

La grafica dello snowboard è sempre rappresentata dall'immagine più a sinistra. Potrebbero variare piccoli dettagli di stampa come la misura (ES 152, 155, ecc.)

La parte della soletta o base è rappresentata dall'/le immagine/i sulla destra. Nel caso di soletta costruita "a mosaico" la disposizione dei colori potrebbe variare (ES: base nera/scritta bianca o base bianca/scritta nera). I colori delle basi vengono spediti random. Se hai una preferenza colore di base, puoi indicarlo nel campo "note" del tuo ordine: qualora sia disponibile, invieremo quello; qualora non lo fosse invieremo la variante disponibile.
Per qualsiasi dubbio, contattaci all'assistenza clienti

 

GUIDA ALLE TAGLIE DELLO SNOWBOARD

Abbiamo deciso di creare questa sezione del sito per rendere più facile la scelta della misura giusta per il vostro snowboard e per rendere le cose un po' più chiare.

IL BUON CONSIGLIO

Prima di tutto, smetti di scegliere la tua tavola in base alla tua taglia (non siamo sciatori, la storia della tavola che deve arrivare tra il mento e il naso è una leggenda!) Non ascoltare il tizio che ti ha affittato una "porta" sulle piste.

Quando si sceglie uno snowboard, l'altezza conta marginalmente mentre i parametri fondamentali da tenere in mente sono la dimensione dello scarpone, il peso del rider, l'uso e perché no la grafica perché la terremo sotto il naso per ore.

Ma prima ancora di parlare di tecnica, un consiglio personale, cerca di essere obiettivo valutando il tuo livello di pratica e il numero di ore che passi sullo snowboard (quelle passate in gondola non contano!) per evitare di sprecare denaro o di utilizzare un'attrezzatura poco adatta alle tue reali esigenze.

LA DIMENSIONE DELLO SCARPONE

Questo valore è fondamentale perché restringe la nostra gamma di scelte e ci indirizza immediatamente verso il tipo di tavola più adatto. In effetti, ci sono 4 categorie di tavole sul mercato, classificate secondo la larghezza della tavola:


STRETTA per coloro che hanno i piedi di fata

STANDARD quindi la maggior parte delle tavole in circolazione

MID-WIDE per quelli con un numero di scarpe tra il 44 e il 45

WIDE per taglie superiori a 45

È consigliabile scegliere una tavola che possa accogliere al meglio la combo attacchi + scarponi senza esagerare in nessuna delle due direzioni: una tavola troppo stretta porterebbe le dita dei piedi e i talloni a contatto con la neve ad ogni cambio di spigolo e sarebbe quindi inutilizzabile una volta presa confidenza con le curve.
Allo stesso modo, una tavola troppo grande sarebbe molto ingombrante e poco reattiva, insomma, scomoda e ingombrante da girare.

IL PESO DEL RIDER

Questa è la seconda variabile che dobbiamo assolutamente prendere in considerazione nella scelta della nostra futura attrezzatura. Le schede di solito hanno indicazioni molto precise sul range di peso e sull'uso prevalente (questo foglio incollato sulla tavola aiuta a capire) ed è bene cercare di evitare soluzioni inappropriate. Lo stesso vale per la lunghezza, una tavola troppo corta non sarebbe in grado di fornire il supporto necessario e una troppo lunga ci farebbe faticare inutilmente nella fase di ride.

Con le nuove attrezzature introdotte negli ultimi anni, si può pensare di utilizzare senza problemi una tavola un po' più corta di qualche anno fa.

Detto questo, si può giocare un po' con i centimetri, tenendo conto che in linea di principio per un uso all mountain / freeride la tavola dovrebbe essere più lunga e più rigida per garantire velocità e stabilità quando si maneggia e galleggia in fresca. La tavola freestyle è generalmente più corta, più morbida e più reattiva, con qualità di flex e twist che danno molta spinta nell'esecuzione dei trick.

Impact Shop Jones Official Dealer 

Specifiche di prodotto
UOMO/DONNA/BAMBINO/NEONATO UOMO
Scrivi una recensione
  • Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni
*
*
Pessimo
Eccellente
*
*
*
Specifiche di prodotto
UOMO/DONNA/BAMBINO/NEONATO UOMO